Seguici con il Feed Rss

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

venerdì 31 agosto 2018

Tutti i numeri dell'A.S. 2018/2019, e forse uno straordinario mega ponte tra aprile e maggio

Risultati immagini per anno scolastico 2018/2019


Non è ancora iniziato il nuovo anno scolastico e diamo già i numeri; quelli veri però. E tra questi ne spiccano alcuni che faranno la felicità di molti docenti e alunni, vale a dire il numero di giorni di un possibile mega ponte di circa due settimane tra aprile e maggio.

Difatti le vacanze di Pasqua ci saranno dal 18 al 23 aprile e dopo appena due giorni abbiamo il 25 Aprile, Festa della Liberazione, che cade di giovedì. In molte scuole il sabato è giorno di chiusura, quindi avremmo solo il venerdì come giorno di lezione. Vale la pena far rientrare i ragazzi per un giorno? Chissà, vista anche la successiva interruzione, che ci sarebbe il Primo Maggio, che cade di mercoledì. Può valere la pena mandare i ragazzi a scuola per soli due giorni? Seconda domanda cruciale con cui molti presidi avranno a che fare.
E' dunque possibile che in diverse scuole si opti per un mega ponte che va dal 18 aprile al Primo Maggio: 14 giorni.
E l'idea stuzzica parecchio il personale della scuola, che potrebbe essere ragionevolmente disposto ad anticipare di qualche giorno l'inizio delle lezioni con un corrispettivo così succulento!!!

Ma veniamo agli altri interessanti numeri che caratterizzano l'anno scolastico 2018/2019 

7.682.635 sono gli alunni delle scuole statali nell'A. S. 2018\2019, distribuiti in 370.611 classi.

Nello scorso anno scolastico, contavamo 948.900 alunni nella scuola dell'infanzia, 2.538.095 nella primaria, 1.637.535 nella secondaria di I grado e 2.633.319 nella secondaria di II grado: un totale di 7.757.849. 
Non è uno scherzo: si tratta di 75.214 alunni in più rispetto a quest'anno.

Come si distribuiscono gli studenti delle Superiori nell'a.s. 2018/2019?

  • 6,7% nel liceo classico
  • 9,3% nel liceo linguistico
  • 25,6% nel liceo scientifico
  • 8,2% nel liceo delle scienze umane 
  • 0,9% nei licei musicali e coreutici
  • 4,1% nel licei artistico 
  • 0,5% nel liceo europeo/internazionale 
  • 30,7% negli istituti tecnici
  • 14% negli istituti professionali

Gli istituiti scolastici della penisola sono 8.348, dei quali 1167 si trovano nelle isole, 1936 nel Nord-Ovest, 2560 nel Sud, 1686 nel centro e 1351 nel Nord-Est. 

Gli stranieri tra i banchi di scuola, secondo i numeri dell'a.s. 2017/2018, sono distribuiti secondo queste percentuali:

  • Infanzia: 11,55%
  • Primaria:11,56%
  • Secondaria di I grado:10,1%
  • Secondaria di II grado: 7,18%
Le assunzioni del personale della scuola 

  • 57 mila insegnanti assunti a tempo indeterminato, di cui il 76,7% nei posti comuni e il 23,3% nei posti di sostegno;
  • 212 dirigenti;
  • 9838 unità di personale ATA.
Buon anno scolastico a tutti! 👍😊

giovedì 30 agosto 2018

Copioni teatrali in lingua inglese, per la scuola e non solo!


Una straordinaria raccolta i copioni teatrali per bambini e ragazzi su un sito in lingua inglese, KIDSINCO.

In questo sito si trovano decine e decine di copioni teatrali da realizzare a scuola, in oratorio, nelle ludoteche, che hanno molteplici funzioni didattiche:

-  Aiutano gli studenti taciturni o timidi ad esprimersi;
- Migliorano le capacità di comunicazione in lingua inglese e la fluenza del linguaggio;
- Promuovono l'apprendimento cooperativo;
- Simulano la pratica di esperienze di vita reale;
- Aiutano studenti e bambini nelle loro personale creatività;
- Danno agli studenti la possibilità di immaginarsi in situazioni esterne alla casse;
- Migliorano le competenze di lettura attraverso la drammatizzazione;
- Promuovono la comprensione e l'assimilazione del linguaggio come nessun'altra forma didattica è in grado di fare.

KIDSINCO mette a disposizione tre raccolte di copioni teatrali, che si possono scaricare a questi link:






venerdì 24 agosto 2018

Carta del Docente, ci sarà una momentanea sospensione e il successivo riaccredito delle somme non spese

Risultati immagini per carta del docente

Sono tante le richieste e le preoccupazioni su ciò che ne sarà della Carta del Docente e delle somme residue non spese in passato.
Il MIUR comunica che dal 1° settembre 2018 verrà sospesa momentaneamente per la gestione del cambio dell’anno scolastico.
Il residuo dell’a.s. 2017/18 verrà riaccreditato in un momento successivo.
Anche le  somme non spese e/o gli importi dei buoni non validati relativi all’anno scolastico 2016/17 verranno riaccreditati nel borsellino elettronico successivamente.
Riportiamo di seguito il comunicato dettagliato tratto dal portale Carta del Docente
A partire dal 1 settembre p.v. l’applicazione carta deldocente sarà momentaneamente sospesa per la gestione del cambio dell’anno scolastico. Si segnala che i portafogli dei docenti già registrati verranno momentaneamente disattivati e gli importi dei buoni prenotati e non spesi verranno annullati d’ufficio ed attribuiti al residuo dell’anno scolastico 2017/2018. Inoltre saranno bloccate le funzionalità di validazione dei buoni sia da applicazione che da web service.
Potrai acquistare fra l’altro libri, riviste, ingressi nei musei, biglietti per eventi culturali, teatro e cinema o per iscriverti a corsi di laurea e master universitari, a corsi per attività di aggiornamento, svolti da enti qualificati o accreditati presso il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Ciascun insegnante in possesso di una utenza SPID (chi ne è a tutt’oggi ancora sprovvisto può richiederla qui: Come richiedere SPID) può accedere al bonus dei 500 euro previsti per l’anno scolastico 2017-2018 e, a seguito degli adeguamenti informatici, sono a disposizione anche le somme non spese e/o gli importi dei buoni non validati relativi all’anno scolastico 2016/17. Ciascun insegnante può consultare la composizione del proprio borsellino elettronico attraverso la specifica funzione di “storico portafoglio”. Si sottolinea l’importanza di utilizzare i numeri del contact center solo dopo aver consultato le domande frequenti e le istruzioni.
I docenti che non sono mai riusciti a registrarsi e che si rivolgono ai diversi canali di assistenza sono invitati a specificare sempre il proprio codice fiscale ed il nome dell’ Identity Provider presso il quale è stata attivata l’utenza SPID”

giovedì 23 agosto 2018

Modificare le dimensioni di pagina di un file: ecco una guida su come fare


Può capitare di avere la necessità di modificare le dimensioni di pagina di un file; ad esempio, lo abbiamo in formato A4, ma dobbiamo stamparlo in A3 o in A5, oppure vogliamo creare un piccolo opuscolo con fogli di dimensioni specifiche (ad esempio 12,8 cm x 17,4).
Come fare?
Talvolta modifichiamo le impostazioni di stampa della stampante o della fotocopiatrice, ma non è un modo professionale di agire e può uscire davvero un bel pastrocchio.
Ci soccorre un programma intuitivo ed efficace che potete utilizzare direttamente dal browser (Safari, Explorer, Chrome, Firefox) senza scaricare nulla: parliamo di DOCUPUB.

Anziché scrivere in modo macchinoso tutti i passaggi da fare, facciamo prima ad inserire in basso un video tutorial di circa 6 minuti che vi guiderà passo passo in tutte le fasi della modifica del file. 
A quel punto sarete in grado voi stessi di modificare le dimensioni di pagina di qualsiasi file. In più scoprirete, anche se un po' "di sfuggita", ulteriori funzionalità che vederemo in altri video: la conversione del formato dei file (ad esempio da PDF a word); l' "allegerimento" di un file troppo pesante o la fusione di più file PDF in uno.

Per il momento, ecco a voi il tutorial su come modificare le dimensioni di una pagina.
E... non dimenticate di iscrivervi al canale a cui il video vi rimanda, cioè Sapiens Sapiens 😊


mercoledì 22 agosto 2018

Borse di studio per master e perfezionamenti destinati a figli di dipendenti pubblici: qui trovi tutte le informazioni


Risultati immagini per borse di studio 

L'INPS, tramite apposito bando di concorso, mette a disposizione 843 borse di studio per l’iscrizione a master e perfezionamenti universitari nel 2018/2019.

 ------ A CHI E' RIVOLTO IL BANDO? ------

Il bando si rivolge a figli o orfani di dipendenti pubblici o pensionati pubblici iscritti al Fondo della Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali.
Al Fondo sono obbligatoriamente iscritti tutti i dipendenti pubblici appartenenti alla gestione ex-INPDAP.
Per saperne di più CLICCA QUI

 ------ COME E QUANDO PRESENTARE LA DOMANDA? --------

Le domande possono essere presentate on line dal sito INPS a partire dal 22 agosto. Le scadenze sono diverse per ciascun ateneo, a seconda dei master universitari a cui si intende iscriversi.
Le scadenze sono consultabili sui siti delle diverse università che trovi, suddivise per regioni, A QUESTO LINK

Per ogni ulteriore o approfondita informazione ti segnaliamo i seguenti link:

giovedì 9 agosto 2018

Decreto Dignità: cosa accade ai diplomati magistrali e le nuove procedure di reclutamento per infanzia e primaria

Lo scorso martedì 7 agosto è stato approvato in Senato il d.d.l. che converte, con modificazioni, il "Decreto Dignità", che reca disposizioni urgenti per la dignità dei lavoratori e delle imprese.
Ciò che primariamente interessa al mondo della scuola è l'art. 4, che interviene nella questione dei diplomati magistrali e introduce nuove modalità di reclutamento dei docenti della scuola dell'infanzia e primaria.

Esecuzione sentenze (risoluzione contratti) e continuità didattica
Per ciò che riguarda l'esecuzione delle decisioni giurisdizionali, che comportano la risoluzione dei contratti, c'è un tempo di 120 giorni dalla data di comunicazione del provvedimento.

Come viene assicurata la continuità didattica?
Per garantirla il MIUR adotterà due modalità per eseguire le sentenze di rigetto:
a. Chi è stato assunto a tempo indeterminato avrà la trasformazione del contratto stesso in uno a tempo determinato fino al 30/06 del 2019;
b. Chi è stato assunto con contratto a tempo determinato fino al 31/08 avrà la trasformazione dello stesso contratto in un nuovo contratto fino al 30/06/2019.

Nuove procedure di reclutamento docenti 

Le nuove assunzioni per l'infanzia e la primaria avverranno mediante due canali: per il 50% dalle GAE (ove si esaurissero, le assunzioni verranno reclutate dalla graduatoria dei concorsi); per il 50% dallo scorrimento delle Graduatorie di Merito Regionali (GMR) dai seguenti DUE canali:
a. Dalla graduatoria del concorso 2016, compresi gli idonei, che avrà una validità di 4 anni;
b. Una volta esaurita la graduatoria del concorso 2016, il reclutamento avverrà per il 50% dal CONCORSO STRAORDINARIO REGIONALE (di cui parliamo più giù) e per l'altro 50% dal concorso ordinario bandito ogni due anni.
All'esaurimento del concorso straordinario regionale il 50% di quelle assunzioni sarà convogliato sulla graduatoria concorsuale ordinaria.

Concorso straordinario regionale per l'infanzia e la primaria

Tale concorso tende ad assorbire i docenti dell'infanzia e della primaria abilitati in scienze della formazione primaria e in possesso di diploma magistrale conseguito entro l'A.S. 2001/2002.
Difatti per accedervi occorre avere i seguenti titoli:

- titolo di abilitazione in Scienze della Formazione Primaria;
- titolo conseguito all’estero analogo alla laurea in SFP e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente;
- diploma magistrale con valore di abilitazione conseguito entro l’a.s.2001/2002;
- titolo conseguito all’estero analogo al diploma magistrale e riconosciuto in Italia ai sensi della normativa vigente purché conseguito entro l’a.s.2001/02;
- titolo abilitante per il sostegno rispetto alle procedure concorsuali relative, appunto, ai posti di sostegno;

Oltre ai titoli suddetti è necessario che il candidato abbia prestato servizio su posto comune o di sostegno nelle strutture statali (anche in modo non continuativo) per almeno due anni, nell'arco degli ultimi 8 anni scolastici. 
E' considerato valido l’anno scolastico che abbia avuto la durata di almeno 180 giorni oppure se il servizio è stato prestato ininterrottamente dal 01 febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio.

Il bando contenente tutte le informazioni dettagliate sarà emesso dal MIUR entro 60 giorni dalla pubblicazione della Legge di conversione del decreto.

NOTA BENE
L’immissione in ruolo a seguito di una delle procedure concorsuali (GM 2016, concorso straordinario, concorso ordinario biennale) comporta la decadenza dalle altre graduatorie di tutti i concorsi, e dalle graduatorie ad esaurimento e di istituto.

mercoledì 8 agosto 2018

10 falsi miti sui vaccini: parlano i medici della Società Italiana di Pediatria

Nell'era delle lauree su Facebook (cito qui il dottor Burioni), dei no vax per motivi fideistici, delle leggende che si diffondono in rete alla velocità della luce, interviene la Società Italiana di Pediatria per sfatare dei miti incancreniti nell'opinione comune.

Cosa dice veramente la scienza sui vaccini? Cosa pensano medici e scienziati che conoscono l'argomento meglio di chiunque altro?

Nel video in basso vediamo insieme 10 falsi miti sui vaccini:
- Le malattie infettive stavano scomparendo prima dell'introduzione dei vaccini?
- I vaccini contengono ingredienti o additivi pericolosi?
- I vaccini causano l'autismo?
- I vaccini sono davvero efficaci?
- Le persone vaccinate contro l'influenza possono ammalarsi lo stesso di influenza?
- I vaccini sono inutili? Le malattie sono state debellate dall'aumento della qualità della vita?
- La malattie prevenibili con la vaccinazione sono già scompare. Perché vaccinare mio figlio?
- Troppi vaccini possono sopraffare o indebolire l sistema immunitario?
- Tanti vaccini somministrati in una persona sono dannosi?
- L'infezione naturale è meglio della vaccinazione?



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...