lunedì 27 maggio 2024

Chiarimenti su elezioni europee e chiusura istituzioni scolastiche


Riportiamo dal sito ufficiale della Cisl Scuola di Roma e Rieti:

In occasione delle prossime elezioni europee riassumiamo le situazioni che potranno verificarsi nelle diverse istituzioni scolastiche (sedi o meno di seggio elettorale).

PLESSI NON INDIVIDUATI COME SEDI DI SEGGIO ELETTORALE

Nei plessi non individuati come sede di seggio si svolgerà la normale attività didattica e, di conseguenza, gli edifici scolastici dovranno rimanere aperti (in questo caso, infatti, non si può nemmeno parlare di “sospensione delle lezioni”); i servizi di segreteria sono normalmente funzionali e si tratta di attività didattica a tutti gli effetti.
I docenti e il personale ATA assegnato a tali plessi saranno regolarmente in servizio cui dovranno ottemperare secondo il proprio normale orario di lavoro.
Di conseguenza, le lezioni non verranno sospese e il personale (docente e ATA) non potrà rivendicare il recupero delle ore prestate (in più rispetto ai colleghi il cui plesso di lavoro è stato eventualmente chiuso).

PLESSI INDIVIDUATI COME SEDI DI SEGGIO ELETTORALE

In linea di principio, il personale docente e ATA di un plesso che viene chiuso per consentire lo svolgimento delle operazioni elettorali (che può farsi ricadere nelle cause di forza maggiore di cui all’art.1256 del Codice Civile) mentre nelle altre sedi o in altri plessi l’attività è regolare, è esonerato dal servizio: non è tenuto né a chiedere di fruire di permessi né di essere collocato in ferie.
Il personale può essere utilizzato, però, per le eventuali sostituzioni anche con regole da concordare nel confronto con la rsu.

giovedì 23 maggio 2024

Giornata dell'Ambiente (5 giugno): una raccolta di film per tutti gli ordini e gradi di scuola

In un'epoca in cui le problematiche ambientali sono sempre più al centro del dibattito globale, è fondamentale che le scuole svolgano un ruolo attivo nell'educazione ambientale. Una delle modalità più efficaci per sensibilizzare gli studenti su questi temi è attraverso la visione di film che trattano questioni ecologiche.

I film hanno il potere di trasportare gli spettatori in mondi diversi, rendendo visibili gli impatti delle nostre azioni sull'ambiente in maniera vivida e coinvolgente. Attraverso storie emozionanti e visivamente stimolanti, i film possono ispirare gli studenti a riflettere su temi cruciali come il cambiamento climatico, la conservazione della biodiversità, l'inquinamento e la sostenibilità.

******************

Scuola dell'infanzia e primaria

La famosa invasione degli orsi in Sicilia
Nel tentativo di ritrovare il figlio e di sopravvivere all'inverno, il Re degli orsi conduce il suo popolo dalle montagne fino alla pianura, dove vivono gli uomini. Dopo aver sconfitto il malvagio Granduca e aver ritrovato il figlio Tonio, però, si renderà conto che gli orsi non sono fatti per vivere nella terra degli uomini

La fattoria dei nostri sogni
L'incredibile storia vera di John e Molly Chester, fuggiti dalla città per realizzare il sogno di una vita. Il film documentario più premiato del 2019.

Scuola secondaria di I e II grado

2040 – Salviamo il pianeta!
Il pluripremiato regista Damon Gameau si imbarca in un viaggio per esplorare come potrebbe essere il nostro futuro nel 2040, se semplicemente decidessimo di adottare fra le soluzioni già disponibili quelle che ci consentono di migliorare il nostro pianeta.

Un mondo in pericolo
Il documentario è incentrato sulle api, e approfondisce il tema di come la loro sopravvivenza sia sempre più a rischio, e ha inoltre come obiettivo quello di mostrare il difficile rapporto tra le api e gli esseri umani e, più in generale, il rapporto tra l'uomo e natura. Nel film vengono mostrate diverse arnie in giro per il mondo, in particolare in California, Cina, Svizzera e Australia.

La donna elettrica
La cinquantenne Halla sembra condurre un'esistenza tranquilla. Tuttavia, in realtà è un’eco-attivista radicale che ha dichiarato una guerra individuale all’industria locale dell’alluminio. Nel bel mezzo della sua crociata ambientalista, Halla riceve la sorprendente notizia che la sua richiesta di adozione è stata approvata.

Promised land
Steve Butler, agente di vendita per una società energetica, arriva nella cittadina rurale di McKinley con la collega Sue Thomason: la città è stata colpita duramente dalla crisi economica e i due esperti nelle vendite sono convinti che gli abitanti di McKinley accetteranno di buon grado l'offerta della società, decisa ad acquisire i diritti di trivellazione nelle loro proprietà. In realtà, quello che sembrava un lavoro facile e di breve durata, si trasforma per i due venditori in un affare molto più complicato del previsto a causa delle obiezioni sul progetto sollevate dal rispettabile e autorevole insegnate locale Frank Yates e dall'intervento dell'attivista ambientale Dustin Noble...

******************

lunedì 20 maggio 2024

I rischi per figli (e alunni) dello "Sharenting" sui social: lo spot della Deutsche Telekom ci ricorda i rischi

Riproponiamo lo spot della Telkom tedesca, di meno di un anno fa, che sensibilizzava i genitori - ma per estensione il messaggio vale anche per gli educatori - ad un uso consapevole delle immagini dei figli, in special modo sui social network.

L'iniziativa si è svolta nell'ambito di una campagna contro i rischi del "sharenting" sui social: Una bambina di nome Ella, modificata digitalmente per sembrare adulta, mette in guardia i genitori affinché non condividano foto e video dei figli sui social media.

Lo "sharenting" infatti presenta rischi dei quali spesso gli adulti sono inconsapevoli come pedopornografia, furti d'identità e truffe.

Lo spot (virale) di Deutsche Telekom che avverte i genitori: non condividete online le foto dei vostri figli

Video originale con sottotitoli in tedescoDeutsche Telekom - Sharenting (Germany, 2023, Subtitled)

domenica 19 maggio 2024

martedì 23 aprile 2024

Festa della Liberazione: video didattici per la scuola. Li trovi qui

Proponiamo di seguito una serie di video didattici e/o mini documentari che hanno a tema la Festa della Liberazione del 25 aprile.

Si tratta di contributi della durata varia - da 7 minuti a mezz'ora - che possono essere utilizzati in classe per discutere di questa importante ricorrenza che tutti dovremmo considerare come fondante della nostra storia e della nostra vita democratica.

25 aprile Festa della Liberazione: chi erano i partigiani e come hanno combattuto il fascismo
Il 28 ottobre del 1922 migliaia di fascisti marciarono su Roma per organizzare un colpo di Stato. Il 31 ottobre nasceva il governo di Benito Mussolini e iniziava la dittatura fascista in Italia Tra il 1925 e il 1926 entrarono in vigore le cosiddette “leggi fascistissime”, ovvero una serie di norme giuridiche con cui il regime smantellò ogni istituzione democratica. La Resistenza ci ha liberato non solo dalla dittatura e da “l’invasor”, ma ci ha ridato un bene preziosissimo, che oggi stiamo sottovalutando nonostante quello che sta accadendo a pochi passi da noi: parlo della democrazia, il potere è del popolo e non di una sola persona che comanda il popolo e sceglie per il popolo. Non facciamo che il tempo cancelli l’importanza di questo principio, del valore della libertà. Mio nonno, tuo nonno, i nostri nonni hanno lottato per la libertà.

25 Aprile 1945: Liberazione di Italia (La storia)
25 Aprile 1945: è la data in cui si festeggia la Liberazione dell'Italia dal nazifascismo.

Alessandro Barbero - Discorso sulla Resistenza (Festa della Liberazione)
Discorso del Prof. Alessandro Barbero sul 25 Aprile. Buon 25 Aprile a tutti. Davvero a tutti. Vercelli, 25 Aprile 2019 (Il fantasma del 25 aprile passato)

LUCIANO CANFORA - Ha ancora senso RICORDARE il 25 APRILE?
AVVISO: Se il video non è di gradimento ai rispettivi autori tramite un commento che potete inviarci qui sotto procederemo alla rimozione di quest'ultimo.

Il 25 Aprile Spiegato ai Fascisti
Una riflessione sulla Festa della Liberazione tratte dal canale Sapiens Sapiens

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...