Seguici con il Feed Rss

Post in evidenza

GESTIONE DELLA CLASSE IN MODO INCLUSIVO

Materiali liberamente scaricabili relativamente al corso  INCLUSIONE E BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Questionario: scopri il tuo profilo di in...

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

sabato 12 ottobre 2019

"La mamma di Attila": come sostenere la crescita di un adolescente guerriero - Un libro di Barbara Tamborini

Come si può sostenere la crescita di un adolescente guerriero? E, in particolare, che ruolo spetta alle mamme?
Risultati immagini per la mamma di attila
Da un paio di giorni è disponibile in tutte le librerie il libro "La mamma di Attila", edito da Solferino Editore. L’ha scritto Barbara Tamborini e sfida genitori ed educatori, ma in particolare le mamme, a riflettere sulla complessità crescente dei ruoli educativi di fronte alla generazione dei millennials, una generazione variegata che vede al suo interno ragazzi chiusi in casa davanti ai videogiochi e gli impegnati che scendono in piazza, i violenti e gli indomiti.
L’analisi presente nel libro parte da un dato di fatto che accomuna tutti gli adolescenti: l’energia straripante, la spinta in avanti verso la vita.
 E’ una dimensione che possiedono tutti. Ma che poi mettono in gioco in modo alquanto differente. Che ruolo hanno le mamme di fronte alla straripante energia dei loro figli “tsunamici”? 
Come il codice materno si inserisce nel sostegno alla crescita e cambia nel passaggio da bambino a preadolescente ad adolescente? 
Fortemente ancorato agli assunti della teoria dell’attaccamento di J.Bowlby, “La mamma di Attila” è un libro che parla della “MAMMA” come archetipo e poi lo declina in tutti i differenti modelli materni, permettendo ad ogni lettore di trovare il codice materno da cui è stato “modellato” e ad ogni mamma di identificare quello che più le è proprio nella relazione con i propri figli. Così nel volume si parla della mamma di Attila, ma anche di tante altre mamme:
quella di Leonardo, quella di Hitler, quella di Marylin Monroe fino ad arrivare alla mamma di Federica Pellegrini
Che cosa accomuna queste mamme? Che cosa le differenzia? Che responsabilità hanno rispetto a ciò che i loro figli e figlie hanno realizzato nella (e della) loro vita?

Come ben spiega la scheda del volume “questo libro è un inno di solidarietà tra genitori e un manuale di resistenza umana: per individuare i rischi che corrono gli adolescenti e gestire al meglio momenti difficili come la separazione, la trasgressione, la rabbia. Per stimolare la riflessione sui nostri modelli educativi, aiutarci a riconoscere automatismi e blocchi che minano le nostre relazioni e migliorare la nostra capacità di vivere legami sicuri”.

Buona lettura!

Il Libro cartaceo lo trovi qui: LA MAMMA DI ATTILA

giovedì 10 ottobre 2019

Ca' Foscari, master universitari con borse di studio per i figli di iscritti INPS: scopri opportunità e condizioni

Riportiamo questo utile Bando:
È stato pubblicato il bando di concorso INPS “Master universitari di I e II livello e corsi universitari di perfezionamento 2019-2020”.
Il bando è rivolto ai figli e orfani degli iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali e dei pensionati utenti della Gestione Dipendenti Pubblici e iscritti alla Gestione Magistrale che desiderano presentare di ammissione a Master Universitari, post lauream ed executive, di I e II livello.
Ricordiamo che per beneficiare della borsa di studio INPS, a totale o parziale copertura della quota di iscrizione del Master (non più erogata attraverso l'Ateneo accreditato, ma direttamente ai beneficiari) è necessario effettuare i seguenti passaggi:
- domanda di ammissione sul sito www.unive.it seguendo l’art.3 del Bando Unico di Ateneo 
- domanda sul sito INPS presentata dal beneficiario esclusivamente in via telematica (art. 4 e 5 del Bando) 
La domanda deve essere trasmessa dal beneficiario dalle ore 12:00 del 3/10/2019 alle ore 12:00 del 30/10/2019
Per informazioni potete contattare la segreteria organizzativa Master: t. 041 234 6853 - master.challengeschool@unive.it

mercoledì 9 ottobre 2019

MIUR. Bando per il finanziamento di poli di biblioteche scolastiche per la promozione del libro e della lettura, scadenza 30 ottobre

Risultato immagini per biblioteche scolastiche



Rilanciamo, proprio perché riteniamo l'iniziativa interessante ed importante, questo bando per il finanziamento di poli di biblioteche.

Il Centro per il libro e la lettura del MIBACT e la Direzione generale per l'innovazione digitale del MIUR promuovono la costituzione di poli di biblioteche scolastiche innovative. Scadenza domande: 30 ottobre 2019 - ore 15,00.

Bando Poli Biblioteche Scolastiche 


Fonte: https://www.miur.gov.it/web/guest/-/bando-per-il-finanziamento-di-poli-di-biblioteche-scolastiche-per-la-promozione-del-libro-e-della-lettura-anno-2019

MIUR. Linee guida dei percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento

Risultato immagini per Linee guida dei percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento



MIUR. Linee guida dei percorsi per le competenze trasversali e per l'orientamento

Adottate le nuove linee guida con decreto 774 del 4 settembre 2019

Linee guida PCTO con allegati

DM 774 del 4 settembre 2019.pdf



Fonte: https://www.miur.gov.it/web/guest/-/linee-guida-dei-percorsi-per-le-competenze-trasversali-e-per-l-orientamento

martedì 8 ottobre 2019

"Il voto ai sedicenni? Ma anche no": l'opinione di Alberto Pellai, psicologo ed educatore

Risultati immagini per voto ai sedicenniIl parere dell'autorevole psicologo ed educatore Alberto Pellai sul voto ai sedicenni. In fondo l'articolo integrale tratto da Famiglia Cristiana. Qui di seguito, invece, il post dalla pagina ufficiale Facebook:

Dopo l’abbuffata di partecipazione collettiva dei giovanissimi alla vita politica che ha connotato gli anni ‘70, a partire dagli anni ’80 ragazzi e ragazze si sono progressivamente disinteressati della dimensione pubblica, e quindi anche politica, della loro vita.
Non solo loro, in verità, considerato che quasi la metà degli adulti aventi diritto al voto, non si presenta alle urne. 
Negli ultimi decenni la politica è diventata una dimensione “altra”, quasi aliena che ha faticato sempre più a stare in contatto con la gente, ovvero con chi decide chi mettere al governo.
 Se uomini e donne si sentono sempre più distanti da chi eleggono, per ragazzi e ragazze la distanza con i politici di turno potrebbe addirittura rivelarsi siderale.

Considero la proposta di far votare i 16enni puramente demagogica e temo che se mai si verificasse, i politici di turno desiderosi di carpire i loro voti, si concentrerebbero di più sulle strategie di comunicazione e marketing per sedurli sul social di moda, piuttosto che sulle politiche giovanili per ridare speranza e un futuro ai loro sogni."


mercoledì 2 ottobre 2019

Sui banchi 8,4 milioni di studenti: ecco tutti numeri del nuovo anno scolastico

Risultati immagini per statistiche


Quanti sono gli studenti? Quante sono le classi e l’organico dei docenti della scuola statale? Da oggi sul sito del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) è disponibile l’approfondimento con i principali dati per il nuovo anno scolastico 2019/2020. Un identikit statistico della scuola italiana con numeri, tabelle e grafici divisi per regione e livello scolastico.
Gli studenti che in questi giorni siedono tra i banchi sono oltre otto milioni. È di 7.599.259 la popolazione scolastica della scuola statale, mentre sono circa 870 mila gli alunni delle paritarie. Per le statali, la regione con il maggior numero di iscritti è la Lombardia (1.183.493 studenti). Il Molise, con 37.170 alunni, è la regione con il minor numero.
È un dato ancora provvisorio la presenza degli alunni con cittadinanza non italiana nelle scuole statali: quest'anno saranno 789.066, circa il dieci per cento del totale. Quasi 260mila sono gli alunni con disabilità.
Gli insegnanti che saliranno in cattedra? Per il 2019/2020 i posti del personale docente sono 835.489, di cui 150.609 per il sostegno.
Gli istituti scolastici statali sono complessivamente 8.094 a cui si aggiungono i 129 Centri provinciali per l'istruzione degli adulti, per un totale di 8.223. Quasi 41.000 le sedi scolastiche (ogni istituto può avere più plessi): 13.286 per l'Infanzia, 14.896 per la Primaria, 7.228 per le Secondarie di I grado e 5.339 per quelle di II grado.
Il link alla pubblicazione statistica:
https://bit.ly/2nLNHgI

domenica 29 settembre 2019

Rubrica di valutazione per la prova orale, per la scuola secondaria di I e II grado.

Riportiamo al link in basso una rubrica di valutazione per la prova orale, utilizzabile sia nelle simulazioni della prova d'esame per la secondaria di II grado, sia come linea guida per le verifiche orali durante l'anno scolastico.

La rubrica è adattabilissima anche alla scuola secondaria di I grado.

Lo strumento comprende:
- Valutazione analitica delle competenze relativa all'esposizione orale;

- Valutazione per singola competenza (Espresso in quindicesimi, facilmente rapportabile ad una scala in decimi)

- Valutazione globale (sempre in quindicesimi, vale quanto detto sopra)


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...