Seguici con il Feed Rss

PARTECIPA ALLA NOSTRA COMMUNITY!

martedì 12 maggio 2020

Concorso scuola e TFA sostegno: sintesi, tabelle, focus e schemi riepilogativi degli argomenti comuni

Segnaliamo il testo che Antonia Carlini, dirigente scolastica fortemente impegnata in attività di formazione, ha preparato come supporto alla preparazione per il concorso a posti di docente di sostegno e ai percorsi TFA di specializzazione

Il volume, edito in proprio, è in vendita su Amazon:


Di seguito la copertina e la presentazione:



Questo manuale è destinato a coloro che partecipano ai concorsi per posti di sostegno e ai percorsi TFA per il sostegno organizzati dalle università italiane. I contenuti trattati riguardano gli argomenti comuni ai bandi per tutti gli ordini di scuola e sono sviluppati in modo sintetico, con l’uso ricorrente di tabelle riepilogative e schematizzazioni, particolarmente preziose, poiché facilitano la costruzione di una visione d’insieme immediata delle conoscenze, favoriscono la memorizzazione dei contenuti essenziali e orientano nella loro organizzazione per strutture e concetti chiave. La struttura del testo ripercorre gli ambiti di contenuto richiesti nei bandi: l’ambito normativo generale e specifico (le norme e i documenti di riferimento), l’ambito psicopedagogico e didattico (le teorie psicologiche e modelli di insegnamento - apprendimento classici e attuali, le didattiche speciali, le proposte per lo sviluppo della competenza emotiva e della creatività), l’ambito della conoscenza delle disabilità e degli altri BES (funzionamenti e intervento), l’ambito organizzativo e della governance dei processi di inclusione scolastica (pianificazione e relazioni a più livelli). Nella presentazione degli argomenti, organizzati per capitoli all’interno di ciascun ambito, si segue una logica di tipo processuale e un approccio di tipo sistemico, che muove dal quadro giuridico di riferimento e si sviluppa nelle fasi principali del processo di inclusione degli alunni in situazione di disabilità e di altri BES: le istanze poste dai soggetti in età evolutiva in generale (caratteristiche psicologiche) e i bisogni educativi particolari di coloro che manifestano difficoltà negli apprendimenti e nella partecipazione (disabilità, disturbi evolutivi dello sviluppo, svantaggio socioculturale e linguistico); le scelte educative operate dalla scuola nel Piano per l’Inclusione e quelle operate dai consigli di classe nel PEI e nel PDP; l’interpretazione di quelle scelte da parte dei docenti, curricolari e di sostegno, attraverso le pratiche didattiche inclusive di classe e il ricorso a tecniche e strategie speciali in presenza specifiche disabilità e disturbi, la valutazione dei processi e dei risultati per il loro miglioramento; le scelte organizzative e le relazioni inclusive che coinvolgono attori diversi a più livelli (la classe, le famiglie, i gruppi di lavoro dedicati, i soggetti e i servizi del territorio, le associazioni).Nell’ambito psicopedagogico e didattico, oltre alla trattazione delle principali teorie dello sviluppo e dei più importanti modelli pedagogici e didattici, sono presentati gli strumenti della «cassetta degli attrezzi» dell’insegnante di sostegno (e non solo): le metodologie e tecniche didattiche applicate per le principali tipologie di disturbi evolutivi e di disabilità che sono proposte in modo schematico e dettagliato con una breve descrizione di ciascuna metodologia e delle principali leve strategiche . Nello stesso ambito, sono sviluppati focus specifici su diverse disabilità, in cui sono indicati, secondo il modello bio-psico-sociale ICF, i funzionamenti, le attività personali e la partecipazione, i fattori contestuali abilitanti, e sono specificati, inoltre, gli obiettivi prioritari e l’intervento didattico, con riferimenti concreti alle metodologie e alle strategie didattiche, agli ausili e ai mediatori, all’organizzazione dell’ambiente di apprendimento e dell’aula.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...