Seguici con il Feed Rss

Post in evidenza

GESTIONE DELLA CLASSE IN MODO INCLUSIVO

Materiali liberamente scaricabili relativamente al corso  INCLUSIONE E BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Questionario: scopri il tuo profilo di in...

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

venerdì 29 novembre 2019

Lettura ad alta voce e life skills, 12 video-lezioni e 5 webinar sui benefici della lettura ad alta voce. Trovi tutto qui

12 video-lezioni e 5 webinar sui benefici della lettura ad alta voce che costituiscono un vero e proprio allenamento cognitivo/emotivo/identitario e un fattore predittivo del successo scolastico e professionale.  

I video costituiscono la formazione del progetto Leggimi ancora, lettura ad alta voce e life skills che prevede la sperimentazione nelle scuole primarie su tutto il territorio nazionale di 1 ora di lettura al giorno per 100 giorni.

Le lezioni sono tenute dal professor Federico Batini, Università di Perugia, e con la partecipazione di Martina Evangelista, consulente di orientamento presso l’Associazione Praktica Onlus.

giovedì 28 novembre 2019

"I Promessi Sposi ... moderni", un' attività didattica creativa per la scuola secondaria.

Riporto di seguito un ottimo lavoro realizzato dalla classe II A Turistico, ITSET “Arturo Martini” di Castelfranco Veneto (TV) – a.s. 2016 / 2017, guidati dal prof. Roberto Stradiotto.

Questo lavoro, come altri presenti su questo blog, può essere preso ad esempio per realizzare nella propria classe attività didattiche simili. Si tratta, in altre parole, di una costruttiva condivisione di buone pratiche da imitare e, perché no, migliorare e condividere nuovamente. 


Il lavoro, durato gran parte del secondo periodo dell'anno (dagli inizi del mese di aprile alla fine di maggio), mobilita e potenzia alcune delle principali competenze chiave europee: Imparare a imparare, comunicazione in madrelingua, consapevolezza culturale, iniziativa personale, competenze tecnologico informatiche, competenze sociali; inoltre sono state stimolate le competenze personali extrascolastiche e la conoscenza del territorio.







martedì 26 novembre 2019

Orienta – Il portale Myourjob per l’orientamento dei giovani alla scelta delle carriere, delle professioni e dei mestieri


Myourjob risponde all'esigenza di garantire allo studente, all’interno del monte ore previsto, un percorso di preparazione al contatto con il mondo del lavoro. Questa attività propedeutica di orientamento risulta essenziale per garantire la massima efficacia formativa all'immissione in un contesto lavorativo, per sua natura, completamente diverso dal mondo della scuola. 
Inoltre, il percorso di orientamento mette a disposizione degli studenti tutte le informazioni necessarie a definire un proprio progetto di PCTO, rendendoli in tal modo soggetti attivi nel comprendere il mondo del lavoro e delle professioni, nell'analizzare i propri interessi e potenzialità, e facendo emergere le loro vocazioni.

Myourjob consente, a discrezione del docente, di dedicare al percorso di orientamento dalle 30 alle 100 ore, tutte analiticamente documentate da un sistema automatico di reporting utile ai fini rendicontativi.


lunedì 25 novembre 2019

I capricci a casa e a scuola: cosa sono, come affrontarli e come gestirli in tre brevi lezioni di Daniele Novara

Risultati immagini per bambino capricci

Cosa fare di fronte ad un bambino che, a scuola o a casa, fa i capricci? Cosa vuole dirci davvero con quell'atteggiamento? Come affrontarli e come gestirli nel modo migliore? 


A questa e ad altre domande risponde Daniele Novara, uno dei più noti pedagogisti italiani, in tre video di poco più di tre minuti ciascuno.

Daniele Novara, tra le altre cose, è il fondatore del CPP - Centro Psicopedagogico per la Pace e la gestione dei conflitti, istituto fortemente orientato verso la formazione e i processi di apprendimento, di cui è attualmente direttore. L'istituto cambia nome nel 2013 diventando CPP-Centro Psicopedagogico per l'educazione e la gestione dei conflitti

*******

Capricci 1# Cosa sono i capricci - Daniele Novara

I capricci sono un problema per tutti i genitori. Ma cosa sono i capricci? Il pedagogista Daniele Novara introduce il primo di 3 video dedicato al tema dei capricci per aiutare i genitori nel loro importante compito educativo.

Capricci 2# Come affrontare i capricci dei bambini - Daniele Novara

Come affrontare i capricci dei bambini? Il pedagogista Daniele Novara presenta il secondo video dedicato al tema dei capricci per fornire ai genitori un aiuto concreto e pratico

3# Come gestire i capricci dei bambini - Daniele Novara

Indicazioni pratiche per gestire i capricci dei bambini, in questo terzo video il pedagogista Daniele Novara spiega come gestire i capricci dei bambini evitando l'eccesso di verbalizzazione definito "spiegazionismo".


giovedì 21 novembre 2019

"Il secondo lavoro di Babbo Natale", una bellissima storia per bambini di Michele D'Ignazio


 E' uscito  il 5 novembre in tutte le librerie, edito da Rizzoli, “Il secondo lavoro di Babbo Natale”, il nuovo libro di Michele D’Ignazio con le bellissime e divertenti illustrazioni di Sergio Olivotti.

La trama:Babbo Natale, si sa, è uno stagionale. E gli è sempre andata bene così, finché per colpa della crisi non è costretto a cercarsi un secondo lavoro. Fosse facile! Il cameriere? No, Babbo Natale è troppo grosso e goffo. L’animatore? Troppo vecchio. L’operatore di call center? Non fa per lui.
Ma proprio quando sta per perdere ogni speranza, Babbo Natale trova un mestiere perfetto. E scopre che non è mai tardi per realizzare i desideri. I propri, ma soprattutto quelli degli altri.

Età di lettura: dai 7 anni in su 

Attraverso la lettura si avrà modo di riflettere su:
·         Il tema ambientale. Lo capirete scoprendo quale sarà effettivamente il secondo lavoro
·         L’importanza dei desideri, soprattutto quelli dei bambini
·         La tematica del lavoro, trattata con ironia, leggerezza, ma con tanti spunti di riflessione
·         L’eccesso di tecnologia e burocrazia
E molto di più!

INTERVISTA ALL’AUTORE

Il secondo lavoro di Babbo Natale. Tutte le volte che ho anticipato il titolo ai bambini che ho incontrato in giro per l’Italia i loro occhi si sono accesi di curiosità e, spontaneamente, è partito il sondaggio: quale potrà mai essere il secondo lavoro di Babbo Natale?
Le ipotesi dei bambini, come sempre, sono state piene di spunti di riflessioni e il grande entusiasmo che si creava, citando solo il titolo, mi ha fatto da subito capire che avevo tra le mani una storia bella e potente.

Le lettere e la crisi. Ho sempre considerato le lettere dei bambini un esempio di semplicità e saggezza, in grado di emozionare.Come scrivo nel libro,i bambini nelle letterine raccontano di sé, della loro famiglia, dei loro amici, dei lorodesideri. Chiedono di Babbo Natale, delle sue renne. Ripensano alle loro azioni, a come si sono comportati. A ciò che hanno fatto di buonodurante l’anno.Ecco, le letterine sono state lo spunto più importante quando ho iniziato a scrivere la storia e infatti dedico il libro a chi continua a scrivere lettere.
Ho voluto poi riflettere sulla “crisi”, quella di cui parlano tanto i mass media.Scrivendo la storia, è ai bambini che mi rivolgo, perché troppo spesso ho avuto l’impressione che gli si scaricava addosso un peso che non era loro, proveniva tutto dal mondo adulto.Ho quindi voluto raccontare una storia di “crisi” con leggerezza, perché credo che sia più giusto fare così, nei loro confronti. Mi rivolgo però, anche e soprattutto, ai grandi: secondo me, “crisi” vuol dire cambiamento. Le difficoltà, se ben affrontate, maturano forza e coraggio. Fermarsi e cadere, a volte, è necessario. Fa parte della vita. E poi siamo davvero sicuri che si tratta di una caduta? Oppure è una grande occasione per ripensare le nostre vite?
Tutto dipende da come si osserva un fenomeno.
Babbo Natale, con caparbietà, semplicità e intelligenza, saprà reinventarsi e affrontare al meglio i tempi che cambiano.

Sito dell’autore: www.micheledignazio.org
Contatti:339.7072093 –
micheledignazio@gmail.com



https://micheledignazio.files.wordpress.com/2019/05/lettura-teatralizzata-del-secondo-lavoro-di-babbo-natale-per-scuole-e-teatri.pdf

https://rizzoli.rizzolilibri.it/libri/il-secondo-lavoro-di-babbo-natale/
https://rizzoli.rizzolilibri.it/libri/il-secondo-lavoro-di-babbo-natale/

martedì 19 novembre 2019

Valorizzazione delle eccellenze, termine per le domande 29.02.2020

Riportiamo dal sito ufficiale del MIUR:
Il 29 febbraio 2020 scadono i termini per la presentazione delle domande per ottenere l’accreditamento e il riconoscimento delle competizioni nel Programma annuale per la valorizzazione delle eccellenze per gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado


Olimpiadi di italiano 2019/2020, per le scuole secondarie. Scadenza 31 gennaio 2020

Risultati immagini per olimpiadi italiano
Dal MIUR. Le Olimpiadi di Italiano sono rivolte agli studenti degli istituti di secondo grado con l'obiettivo di incentivare lo studio e l'insegnamento della lingua italiana, migliorare la padronanza dell'italiano, valorizzare il merito nell'ambito delle competenze nella lingua nazionale. Scadenza 31 gennaio 2020

Nota pubblicazione Bando Olimpiadi di Italiano 

BANDO olimpiadi di Italiano 2019 2020



Fonte: https://www.miur.gov.it/web/guest/-/olimpiadi-di-italiano-a-s-2019-2020

lunedì 18 novembre 2019

Testo argomentativo, una guida corredata da esercizi per insegnarlo

Riportiamo un'ottima guida Pearson in PDF che guida il docente nelle didattica del testo argomentativo: si tratta di un plico di 18 pagine, corredato da esercizi, con i seguenti contenuti:

- Come è fatto un testo argomentativo;
- Il punto di vista e le opinioni;
- Gli argomenti a sostegno della tesi;
- I MODELLI. Scrivere un tema argomentativo;
- I MODELLI. Scrivere un articolo di opinione.
- Facciamo il punto sul testo argomentativo.


Un assaggio dell'incipit:

Ti capita più frequentemente di quanto pensi di argomentare: ad esempio quando sostieni che la squadra per cui fai il tifo è più forte di un’altra, oppure quando discuti con la tua professoressa e cerchi di convincerla che la tua interrogazione non era poi così male…

 Argomentare significa esporre una propria opinione o idea e cercare di dimostrare che è quella vera o quella migliore, utilizzando esempi o argomenti a sostegno. 


I testi in cui l’emittente espone una propria tesi e la sostiene attraverso esempi e ragionamenti si chiamano argomentativi.





Se il link in alto non funziona clicca in basso

domenica 17 novembre 2019

Didattica. Una Tavola Periodica davvero originale: la chimica nella vita di tutti i giorni

Lo scienziato americano Keith Enevoldsen ha realizzato una tavola periodica che aiuta a superare la barriera fra la chimica teorica e la vita di tutti i giorni.

Succede difatti di approcciare alla tavola periodica come ad una inquietante scacchiera piena di simboli, quando invece a quei simboli corrisponde qualcosa di reale del mondo che ci circonda. Il senso di questo interessante lavoro, nonché utilissimo strumento didattico, è proprio questo: rendere digeribile ed interessante uno strumento di studio e di ricerca.
La risorsa è in lingua inglese e quindi si presta anche ad un lavoro interdisciplinare.
Creata per ordinare gli elementi in base al loro numero atomico, proprietà chimiche e configurazioni di elettroni, la tavola periodica è stata ideata nel 1869 dal chimico russo Dmitrij Ivanovič Mendeleev. Un secolo e mezzo più tardi, l’ingegnere in pensione Keith Enevoldsen aggiorna lo schema per dimostrare come gli elementi chimici interagiscono con la quotidianità.

giovedì 14 novembre 2019

martedì 12 novembre 2019

PEI secondo ICF-CY e PDP, compilazione facilitata con la piattaforma SOFIA

Risultati immagini per PEI PDP
Il PEI e il PDP sono due strumenti imprescindibili per l'inclusione: il primo rivolto a studenti con diagnosi di disabilità, il secondo agli studenti con DSA certificato oppure con BES individuato dal Consiglio di Classe.

SOFIA aiuta la compilazione dei Piani Educativi Individualizzati - (Legge 104/1992 e DM 66/2017) e dei Piani Didattici Personalizzati (PDP - Legge 170/2010), strumenti fondamentali per la programmazione e la pianificazione di interventi educativo-didattici in ambito scolastico, funzionali e realmente vicini ai bisogni degli alunni con disabilità e con DSA.

Prima di segnalare il TUTORIAL rimandiamo ad un buon contributo sulle novità nella compilazione del PEI su base ICF, con ottimi materiali:





sabato 9 novembre 2019

Giovani e Clima, Youth & Climate: Un gioco da fare in classe, in inglese e in tutte le lingue dell'UE


Giovani e clima: Materiali didattici

In lingua inglese:
The "Our planet, our futureSearch for available translations of the preceding link " magazine talks about the science of climate change, what's happening across the EU and how we can all do our bit to fight climate change.

In Lingua italiana
Il Nostro pianeta, il nostro futuro: una rivista che che parla di scienza e dei cambiamenti climatici, cosa sta succedendo 

In lingua inglese:
Try your hand at the climate action board game available in all EU languages!       
Search for available translations of the preceding link

In lingua italiana:
Mettiti alla prova con il gioco da tavolo per gli interventi sul clima. Disponibile in tutte le lingue dell'UE.

Sul sito, linkato di seguito, si possono scaricare gli stessi materiali che trovate sopra in tutte le lingue dell'UE, utilizzabili quindi nello studio della lingua straniera:


lunedì 4 novembre 2019

Una lettura per studenti: “Bapu - riusciremo a raggiungere il mare?”, di Giuseppe Truini

Su Guamodì Scuola non possiamo non menzionare un libro bello, scritto dall'amico e collega Giuseppe Truinitanto appassionato di scrittura quanto di scuola ed educazione.
Si tratta di un libro che, difatti, nasce da chi passa le giornate in classi rumorose, tra banchi scarabocchiati e studenti a volte indolenti e altre volte, forse meno, volenterosi e diligenti. 
Per le Edizioni Paoline è uscito da qualche giorno Bapu - riusciremo a raggiungere il mare?, il suo nuovo romanzo, il primo anche per ragazzi, ispirato alla figura di Gandhi, conosciuto da chi lo amava come “Bapu”, di cui il 2 ottobre ricorre il 150° anniversario della nascita.
Il protagonista è David: ha quindici anni, è scontroso, appassionato di fumetti e si muove solo in bici. Per non essere espulso da scuola, dopo essere stato coinvolto in una rissa, è costretto a interpretare il ruolo di Gandhi in uno spettacolo teatrale.
E allora, proprio grazie al pensiero e alle idee di “quella specie di fachiro indiano vissuto cent’anni fa” e alla sua dottrina della non-violenza, David scopre chi è davvero e quali sono le sue vere aspirazioni.
A impreziosire “Bapu” poi ci sono anche le eccezionali illustrazioni di Francesca Frigo.

Cos’altro dire? Buona lettura!

Grazie Giuseppe! Ti salutano le studentesse dell'ex V F :)

domenica 3 novembre 2019

Verifiche orali e apprendimento cooperativo, una tecnica utile per tutte le discipline e per tutte le età

Risultati immagini per apprendimento cooperativo e verifiche orali

Anche la verifica orale, conosciuta meglio come "interrogazione", rientra in quelle pratiche didattiche utili nella sostanza (poiché mobilitano competenze comunicative, espressive e conoscenze), ma ataviche nella forma; difatti l'interrogato in genere si alza e risponde ad una serie di quesiti posti dall'insegnante. Se l'insegnante ci sa fare coinvolge anche altri studenti, altrimenti, nella più "tradizionale delle tradizioni", ci troviamo di fronte ad una scena in cui ci sono un imputato che subisce le domande e un inquisitore che invece le fa. 

"Quanti erano i re di Roma?". Nozione pura, e forse inutile, e circostanza tribunalesca.


L'apprendimento cooperativo - e non è questa la sede per sciorinare tutti i benefici e i meriti che, ormai, la ricerca pedagogica e didattica gli attribuiscono - può venirci in soccorso anche là dove abbiamo bisogno di verificare le conoscenze e le abilità dello studente in sostituzione dell'interrogazione tradizionale.

Ne viene fuori un'attività coinvolgente che permette una valutazione persino più approfondita di altre competenze, oltre a quelle espositive e linguistiche. 

Nel video che segue, di pochi minuti, riportiamo tutte le fasi dell'attività, che è esportabile a tutte le discipline e in tutti gli ordini di scuola.



.. OPPURE GUARDALO IN BASSO

venerdì 1 novembre 2019

CHE STORIA! Concorso nazionale di scrittura per gli istituti di istruzione secondaria di secondo grado

Risultati immagini per accademia arcadia concorso che storia
Accademia Arcadia, Istituto storico italiano per età moderna e contemporanea e Istituto di storia Europa mediterranea del Consiglio Nazionale delle Ricerche, enti che operano nel settore della ricerca scientifica e più in generale della diffusione della cultura, indicono la III edizione


Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...