Seguici con il Feed Rss

Post in evidenza

GESTIONE DELLA CLASSE IN MODO INCLUSIVO

Materiali liberamente scaricabili relativamente al corso  INCLUSIONE E BISOGNI EDUCATIVI SPECIALI Questionario: scopri il tuo profilo di in...

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

giovedì 21 novembre 2019

"Il secondo lavoro di Babbo Natale", una bellissima storia per bambini di Michele D'Ignazio


 E' uscito  il 5 novembre in tutte le librerie, edito da Rizzoli, “Il secondo lavoro di Babbo Natale”, il nuovo libro di Michele D’Ignazio con le bellissime e divertenti illustrazioni di Sergio Olivotti.

La trama:Babbo Natale, si sa, è uno stagionale. E gli è sempre andata bene così, finché per colpa della crisi non è costretto a cercarsi un secondo lavoro. Fosse facile! Il cameriere? No, Babbo Natale è troppo grosso e goffo. L’animatore? Troppo vecchio. L’operatore di call center? Non fa per lui.
Ma proprio quando sta per perdere ogni speranza, Babbo Natale trova un mestiere perfetto. E scopre che non è mai tardi per realizzare i desideri. I propri, ma soprattutto quelli degli altri.

Età di lettura: dai 7 anni in su 

Attraverso la lettura si avrà modo di riflettere su:
·         Il tema ambientale. Lo capirete scoprendo quale sarà effettivamente il secondo lavoro
·         L’importanza dei desideri, soprattutto quelli dei bambini
·         La tematica del lavoro, trattata con ironia, leggerezza, ma con tanti spunti di riflessione
·         L’eccesso di tecnologia e burocrazia
E molto di più!

INTERVISTA ALL’AUTORE

Il secondo lavoro di Babbo Natale. Tutte le volte che ho anticipato il titolo ai bambini che ho incontrato in giro per l’Italia i loro occhi si sono accesi di curiosità e, spontaneamente, è partito il sondaggio: quale potrà mai essere il secondo lavoro di Babbo Natale?
Le ipotesi dei bambini, come sempre, sono state piene di spunti di riflessioni e il grande entusiasmo che si creava, citando solo il titolo, mi ha fatto da subito capire che avevo tra le mani una storia bella e potente.

Le lettere e la crisi. Ho sempre considerato le lettere dei bambini un esempio di semplicità e saggezza, in grado di emozionare.Come scrivo nel libro,i bambini nelle letterine raccontano di sé, della loro famiglia, dei loro amici, dei lorodesideri. Chiedono di Babbo Natale, delle sue renne. Ripensano alle loro azioni, a come si sono comportati. A ciò che hanno fatto di buonodurante l’anno.Ecco, le letterine sono state lo spunto più importante quando ho iniziato a scrivere la storia e infatti dedico il libro a chi continua a scrivere lettere.
Ho voluto poi riflettere sulla “crisi”, quella di cui parlano tanto i mass media.Scrivendo la storia, è ai bambini che mi rivolgo, perché troppo spesso ho avuto l’impressione che gli si scaricava addosso un peso che non era loro, proveniva tutto dal mondo adulto.Ho quindi voluto raccontare una storia di “crisi” con leggerezza, perché credo che sia più giusto fare così, nei loro confronti. Mi rivolgo però, anche e soprattutto, ai grandi: secondo me, “crisi” vuol dire cambiamento. Le difficoltà, se ben affrontate, maturano forza e coraggio. Fermarsi e cadere, a volte, è necessario. Fa parte della vita. E poi siamo davvero sicuri che si tratta di una caduta? Oppure è una grande occasione per ripensare le nostre vite?
Tutto dipende da come si osserva un fenomeno.
Babbo Natale, con caparbietà, semplicità e intelligenza, saprà reinventarsi e affrontare al meglio i tempi che cambiano.

Sito dell’autore: www.micheledignazio.org
Contatti:339.7072093 –
micheledignazio@gmail.com



https://micheledignazio.files.wordpress.com/2019/05/lettura-teatralizzata-del-secondo-lavoro-di-babbo-natale-per-scuole-e-teatri.pdf

https://rizzoli.rizzolilibri.it/libri/il-secondo-lavoro-di-babbo-natale/
https://rizzoli.rizzolilibri.it/libri/il-secondo-lavoro-di-babbo-natale/

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...